Casa Vanni o "ca dul Van" è una dimora le cui origini rimangono incerte. Ad un corpo originale e più antico, viene aggiunto probabilmente nel secolo XVII il loggiato antistante.

Qui, alla fine del Settecento, abitò la famiglia Vanni, antica casata patrizia; tra le sue mura, il 13 marzo 1744, nacque il futuro scultore e indoratore Giovan Pietro Vanni, del quale si conservano tuttora alcune opere.

Dopo un sapiente restauro Casa Vanni è stata trasformata in una stuttura ricettiva di alto livello. Aperta tutto l'anno si presta per cerimonie, meeting di lavoro o come punto di partenza per escursioni invernali ed estive.